Arrestato Klisman Rinzivillo, uno dei quattro rapinatori della tabaccheria Barranco

Individuato  e arrestato, dagli agenti della sezione investigativa di Gela, Klisman Rinzivillo, 20 anni: dovrà rispondere di rapina aggravata e porto abusivo di armi.  

Aveva rapinato il 6 dicembre scorso assieme ad altri tre la tabaccheria di Francesco Barranco,  sita in via Crispi. L’arresto é avvenuto ieri in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dal gip presso il tribunale, Fabrizio Molinari, su richiesta del sostituto procuratore Serafina Cannatà. Il giorno della rapina, due malviventi si erano introdotti all’interno della tabaccheria di Barranco e armati di pistola erano riusciti a farsi consegnare da una dipendente l’incasso, che ammontava a 400 euro circa. Appena uscito dalla tabaccheria  uno dei due malviventi é stato bloccato dal titolare, con cui é iniziata  una violentissima colluttazione, durata alcuni minuti alla presenza di numerosi clienti , ma nessuno é intervenuto in difesa del  commerciante. Il tutto ripreso dalle telecamere. Grazie anche all’aiuto degli altri complici che nel frattempo intervenuti, il rapinatore é riuscitio a fuggire.  Prima di Rinzivillo, gli agenti della Polizia avevano arrestato il minore incastrato da una perquisizione domiciliare in cui era stato trovato il casco indossato durante la rapina armata. Il 20 agosto scorso era stato arrestato anche Salvatore Cannizzaro, incastrato dalle tracce di sangue lasciate durante la colluttazione e esaminate  dalla polizia scientifica.

Articoli correlati