Dalla disoccupazione alla lotta alla mafia: sciopero generale Cgil e Uil

Cgil e Uil proclamano uno sciopero generale  per il 12 dicembre prossimo. Lo sciopero, che durerà otto ore,   riguarderà tutti i settori pubblici e privati. Lo slogan dello sciopero è: “Così non va”. I due sindacati criticano le proposte del governo sul mercato del lavoro e la politica economica, in particolare il Jobs act e la legge di stabilità.  Secondo la Cgil e la Uil, le misure contenute in queste due misure non bastano per rilanciare l’occupazione e l’economia in Italia. I sindacati hanno chiesto al governo un nuovo incontro per discutere le riforme. In caso contrario, hanno annunciato nuove mobilitazioni, oltre a quella del 12 dicembre. Le assemblee sindacali nissene e i partecipanti della provincia si recheranno all’auditorium dell’Irsap presso la zona industriale di Caltanissetta. Aprirà i lavori della giornata Ignazio Giudice, segretario generale della Cgil di Caltanissetta, e concluderà Fabrizio Pascucci, componente segreteria nazionale Uil. Sono previsti gli interventi di Valentina Lo Maglio in rappresentanza degli studenti medi, oltre che lavoratori e pensionati. Cgil e Uil esporranno proprio giorno 12 la motivazione della sciopero e le vertenze che riguarderanno i 22 comuni della provincia di Caltanissetta, partendo dalla disoccupazione giovanile alla lotta alla mafia. 

Articoli correlati