Fontanarossa: Alitalia non imbarca un disabile, perchè manca l’idoneità al volo

Attendeva quel giorno da parecchio tempo, Totò, che avrebbe preso proprio sabato scorso l’aereo per la prima volta. Avrebbe lasciato la Sicilia per  raggiungere la sorella e il cognato a Milano, per trascorrere lì le festività natalizie. Totò è un disabile costretto a una sedie a rotelle, situazione che si è presentata al momento dell’acquisto del biglietto aereo per lui e l’accompagnatore,  con la compagnia aerea. Invece il problema si è nato al momento dell’imbarco: Totò è rimasto a terra, perchè imbarcarlo con la carrozzina non è stato possibile: mancava l’idoneità al volo. A nulla è valsa la mobilitazione a terra a Fontanarossa e a Linate, dove l’aereo era atteso. L’unica soluzione che è arrivata  dopo le proteste è stata la prescrizione di utilizzare una barella che occupava tre posti e che faceva lievitare il già il salatissimo biglietto aereo, e che richiedeva una ambulanza per il trasporto. Alla fine Totò non è rimasto in Sicilia. Una situazione simile, sempre con Alitalia era successa ad un altro disabile. 

Articoli correlati