Futuro incerto per i lavoratori dell’ex Consorzio ASI, CGIL in prima linea

In bilico il destino di ventisette lavoratori socialmente utili che da circa diciotto anni collaborano con l’ex consorzio ASI di Gela, oggi IRSAP. In mancanza di fondi, i lavoratori minacciano il blocco delle attività che, di fatto, all’IRSAP non rappresentano un gran costo se non quello assicurativo in caso di eventuali danni a terzi. La CGIL, nella persona del suo segretario provinciale, Ignazio Giudice, ha incontrato il Presidente dell’IRSAP Sicilia, Alfonso Cicero, per condividere insieme un percorso definitivo di uscita e stabilizzazione dei ventisette lavoratori. La CGIL, ancora, lancia un serio allarme inoltre in considerazione dell’età media interessata che supera i cinquant’anni. Ad oggi, vi è ancora da stabilire con l’IRSAP un accordo con gli enti pubblici che generano appalti e comprendere se, attraverso una delibera specifica, sia possibile il graduale assorbimento dei ventisette addetti.

Articoli correlati