Morte Andrea Loris. Il mostro é di Santa Croce Camerina

Il mostro é tra noi. Gli abitanti di Santa Croce Camerina ne sono più che convinti. Ma chi può essere stato? Il vicino di casa, l’amico di famiglia, o il compaesano insospettabile. Sì perché un forestiere sarebbe stato notato in una cittadina dove tutti si conoscono. Anche lo stesso Andrea Loris, sicuramente , conosceva la persona con cui si é allontanato o con cui si é incontrato. Il piccolo, ucciso e strangolato, é stato probabilmente violentato. Adesso tutti si guardano con sospetto. Quella città, così piccola e tranquilla che  era, fino a poco tempo fa, conosciuta solo perché vicino alla Casa in cui sono state girate le scene di Montalbano, é stata sconvolta da questo episodio di cronaca. Fino a qualche giorno fa  ai bimbi veniva permesso di giocare per strada dai genitori, e spesso andavano a scuola anche da soli. Bimbi abituati a essere indipendenti.  Gli abusi sessuali che Andrea può aver subito, possono riguardare anche altri bambini del luogo? I genitori di quella piccola città si chiedono anche questo. Perché questa é una vicenda che riguarda veramente tutti. 

Articoli correlati

Tagged with: