Papa Francesco: “Impariamo da Maria il perdono”

“Impariamo dalla Vergine Maria a essere più coraggiosi nel seguire la Parola di Dio”. Questo il messaggio di Papa Francesco nel giorno dell’Immacolata Concezione. “Dobbiamo diventare strumenti di accoglienza, di riconciliazione e di perdono”. Oggi più che mai il messaggio della Chiesa si eleva unanime: tutto è grazia, tutto è dono gratuito di Dio e del suo amore per noi. “L’Angelo Gabriele chiama Maria ‘piena di grazia’: in lei non c’è spazio per il peccato, perché Dio l’ha prescelta da sempre quale madre di Gesù e l’ha preservata dalla colpa originale – ha continuato Papa Francesco – Maria corrisponde alla grazia e vi si abbandona dicendo all’Angelo: ‘Avvenga per me secondo la tua parola’. E il Verbo si è fatto carne nel suo grembo. Anche a noi è chiesto di ascoltare Dio che ci parla e di accogliere la sua volontà. Secondo la logica evangelica, niente è più operoso e fecondo che ascoltare e accogliere la Parola del Signore”. L’essere viene prima del fare, occorre lasciar fare a Dio per essere veramente come Lui ci vuole. “Questo mistero dell’accoglienza della grazia che in Maria, per un privilegio unico, era senza l’ostacolo del peccato, è una possibilità per tutti. Di fronte all’amore, alla misericordia e alla grazia divina riversata nei nostri cuori, la conseguenza che s’impone è una sola: la gratuità. Nessuno di noi può comprare la salvezza – ha proseguito Bergoglio – come abbiamo ricevuto gratuitamente, così gratuitamente siamo chiamati a dare. Che lo Spirito Santo faccia di noi un dono per gli altri e che ci faccia diventare strumenti di accoglienza, di riconciliazione e di perdono”.

 

Articoli correlati