Prima sconfitta per gli Amatori Gela, un risultato da cui ripartire per fare meglio

Tornano con l’amaro in bocca gli Amatori Gela dalla trasferta a Santa Caterina di Villarmosa. Si è conclusa con una sconfitta la seconda giornata di Campionato in terza categoria per i ragazzi di Comandatore. Un match impegnativo che, ironia della sorte, ha visto il vantaggio iniziale dei gelesi, in rete sin dai primi minuti di gioco grazie alla prestazione di Roberto Amato. Un primo tempo caratterizzato da una difesa imbattibile e impeccabile che, in più occasioni, ha scongiurato il rischio di rimonta da parte dei padroni di casa. Trascorsi i primi quarantacinque minuti, è alla ripresa che la situazione precipita. Gli Amatori Gela perdono il controllo del gioco, complici alcuni infortuni, la stanchezza causata dal campo e diversi momenti di tensione fra le due compagini. Debole l’attacco, disorientata la difesa: una ripresa da dimenticare che offre agli avversari ben tre goal, uno dei quali su un rigore fischiato dall’arbitro Gianluca Campa per fallo di mano in area da parte di Nicosiano. Un risultato poco felice che, ovviamente, non demoralizza gli Amatori. La squadra giallorossa da questa partita, infatti, deve solo prendere il meglio per capire le modifiche da apportare agli schemi di gioco e rimediare agli errori fatti così da dimostrare ciò di cui è capace.

Articoli correlati