Comitato Matrice lamenta l’esclusione di vico La Mantia e vico Di Bartolo dal rifacimento del manto stradale: Casano risponde

Arriva subito la risposta dell’assessore Casano al documento di protesta dei cittadini del Comitato Spontaneo di Via Matrice, con il quale hanno messo in evidenza come i i lavori di rifacimento del manto stradale interessano solo un tratto della via Matrice ,  il tratto restante di 50 metri.

“Come mai -hanno scritto i cittadini del Comitato -le due strade annesse alla stessa via, nello specifico i due vicoli Vico La Mantia e Vico Di Bartolo p, non fanno parte dell’opera? Come mai il sistema fognario e dei servizi annessi interessa solo il tratto attuale dei lavori adiacente la Chiesa?” I cittadini hanno sottolineato che quel tratto stradale è pieno di buche ed è percorso ogni giorno da tanti anziani che si recano in Chiesa e che rischiano di cadere. “La gara celebrata dal settore Lavori Pubblici per i lavori di riqualificazione di Via Rossini – ha risposto Casano – prevedeva sostanzialmente lo svellimento, la pulizia ed il ripristino del basolato lavico esistente in tutto il tratto compreso tra l’incrocio di via Morso, sino a Piazza Salandra. L’importo complessivo dei lavori a base d’asta è pari a 475.507,59 euro. La gara è stata vinta dalla ditta Lavori Generali srl con un ribasso d’asta pari al 34,3946%”.L’assessore ha dichiarato che l’amministrazione ha deciso di “utilizzare le somme del ribasso d’asta per l’esecuzione degli interventi di rifacimento della rete idrica e fognaria vetusta e per gli interventi di riqualificazione del prolungamento di via Rossini, dall’incrocio di via Morso fino all’incrocio di via Navarra Bresmes, compresa la riqualificazione dei vicoli compresi nel tratto di via Rossini. L’Amministrazione ha pertanto utilizzato tutte le somme a disposizione per fare il massimo dei lavori consentiti, utilizzando il ribasso per un ampliamento dei lavori, anziché per gli imprevisti”.”Stiamo operando con cantieri in tutta la città, investendo tutte le somme a disposizione, se pur notevolmente ristrette – ha concluso  Casano- e siamo abituati al confronto diretto con i cittadini e le loro necessità. C’è quindi la mia piena disponibilità ad incontrare già da subito i membri del Comitato Spontaneo di Via Matrice, per affrontare assieme a loro le questioni sollevate e cercare delle soluzioni per intervenire su quei vicoli rimasti fuori dagli attuali lavori di riqualificazione e per programmare gli eventuali interventi”.

Articoli correlati

Tagged with: