Rilanciare l’edilizia dal meridione. Oggi vertice Filca Cisl a Gela

Vertice nazionale della Filca Cisl, in presenza di oltre 200 delegati sindacali provenienti da tutta l’isola, si è svolto stamani presso l’Hotel Sileno di Gela. Durante l’incontro sono state analizzate le problematiche che attanagliano il settore edile, imprenditori e lavoratori, e sono state proposte delle soluzioni per uscire dalla crisi. Quello dell’Edilizia è un settore che sta rischiando un grave collasso, dopo una prima fase espansiva iniziata negli anni ’90, l’edilizia ha mostrato una inversione di tendenza dal 2006, e sono migliaia posti di lavori che si perdono di giorno in giorno, non solo al nord, ma anche nel meridione. “Bisogna partire dal sud per dare un rilancio al settore” ha detto Domenico Presenti, segretario generale della Filca Cisl.  Il rilancio del settore edilizio può dare un importante contributo al resto dell’economia nazionale. Il decreto Bankitalia introduce numerose disposizioni utili a stimolare l’attività del comparto immobiliare e indirizzare verso scelte sostenibili. E parlando di crisi, non poteva essere evitata la questione Eni, un problema che come ha detto  Mimmo Milazzo, segretario generale Cisl Sicilia, attanaglia i più deboli. ” Con la legge 640, che impone l’eliminazione delle abitazioni malsane- ha detto Francesco Iudici, segretario generale Filca Cisl nissena – potrebbe esserci più lavoro. La Regione deve intervenire con le iniziative che sono di sua competenza, deve sbloccare gli investimenti, per trascinare lo sviluppo dall’edilizia a quello industriale”

Articoli correlati