Spaccio e detenzione di droga, costruzione abusiva, sottrazione di energia elettrica. Serie de arresti e denunce a Gela.

Il Commissariato di Gela ha eseguito in questi giorni una serie di arresti e denunce. Le operazioni sono state svolte nell’ambito delle attività di prevenzione e repressione dei reati. La gelese Di Dio Maria Concetta, classe 61,, è stata arrestata poichè si è resa responsabile del reato di costruzione abusiva continuata, nel 2007; dovrà espiare anni 2 di reclusione in regime di detenzione domiciliare. Si è reso responsabile del reato di spaccio e detenzione di sostanze stupefacenti nel 2011, il gelese Rolla Alessandro, classe 82, dovrà espiare tre mesi e 9 giorni di reclusione in regime di detenzione domiciliare. Valvoletti Rosario, gelese, classe 1970 dovrà espiare 3 mesi di reclusione, per guida sotto l’influenza di sostanze stupefacenti. Il gelese Cammalleri Francesco, classe 1952, dovrà scontare scontare una pena di due anni di reclusione in regime di detenzione domiciliare, per costruzione abusiva nel 2007. Alma Francesco, gelese del ’74, non ha rispettato gli obblighi della sorveglianza speciale e dovrà scontare una pena di sei mesi di  reclusione in regime di detenzione. È stata denunciata la gelese, classe 1982 per essersi allacciata abusivamente direttamente alla rete Enel sottraendo energia elettrica sin dall’ottobre 2009, con un danno erariale di diverse migliaia di euro.

Articoli correlati