Un pugno al volto al sindaco Bianco. L’aggressore, un ex titolare di un’azienda ormai fallita

Un pugno in pieno volto mentre camminava per strada, davanti allo sguardo sconcertato dei passanti. È successo a Enzo Bianco, sindaco di Catania, che stamattina, in via Gabriele D’Annunzio, ha incontrato un ex titolare di un’azienda ormai fallita che ha pensato bene di sfogare sul primo cittadino la propria rabbia e disperazione.

Un gesto che racchiude in sé il malcontento di una società alla deriva, vittima della crisi economica e della speranza di risalita che tarda ad arrivare. L’uomo, un quarantanovenne catanese, è stato subito bloccato dagli agenti della scorta e arrestato per aggressione. Cresce, intanto, la preoccupazione dei cittadini per le vicende di violenza che, da un po’ di tempo, interessano la città etnea. Dalle liti in piazza Roma, con tanto di ragazzi accoltellati e lasciati a terra sanguinanti, agli attacchi da parte dei paninari del Lungomare ai ciclisti che avevano manifestato per far chiudere la zona al traffico. Intanto, su facebook si affollano i messaggi di solidarietà al sindaco Bianco da parte di politici, cittadini e universitari.

Articoli correlati