Aggressioni a personale medico e infermieristico: interviene Nursind

Continuano gli episodi di aggressione a personale medico e infermieristico degli ospedali nisseni. L’ultimo si è verificato al In merito all’ennesima aggressione al Pronto Soccorso del “S.Elia” di Caltanissetta. Sulla questione è intervenuto il Dirigente Nazionale Nursind Osvaldo Barba.

” Apprendo – ha detto Barba- della notizia dell’aggressione del “S.Elia” mentre Mi trovo a Roma per la presentazione ufficiale di RN4CAST uno studio internazionale finanziato da Nursind sull’incidenza dell’assistenza infermieristica sulla processo di guarigione del paziente e quindi sui livelli di staffing e le cure mancate. Una situazione oramai non rara quella delle aggressioni in Pronto Soccorso in particolare modo a Caltanissetta che da tempo abbiamo denunciato.”

“Il 21 marzo – ha continuato Osvaldo Barba-  abbiamo iniziato al Policlinico di Messina un tour regionale denominato Nursind Capital City che tra i contenuti annovera soprattutto le aggressioni al personale sanitario. Sono stato anche ospite telefonico un paio di giorni fa della trasmissione “Restate Scomodi” di Radio Rai proprio su questo fenomeno dilagante oltre che averne parlato con il Sindaco di Torino Chiara Appendino per gli omologhi problemi negli ospedali della “Mole”‘.

“Proprio stamattina – ha concluso- abbiamo chiesto al Comune di Caltanissetta l’autorizzazione per maggio di una giornata contro le aggressioni e lanciare una campagna di sensibilizzazione per la tutela del personale sanitario che avrà come destinatari gli utenti e come slogan «Prenditi cura di loro se vuoi che possiamo prenderci cura di te».  Chiederemo la partecipazione di coloro Che hanno a cuore e da statuto la valorizzazione della Professione Sanitaria e Medica.”

Articoli correlati