“Counter Irish Project” al Museo Archeologico di Gela per la “Settimana della cultura”.

Il quarto appuntamento con la “Settimana della Cultura- Temi mitici sviluppati attraverso la danza, poesia e la musica” organizzata dall’ Associazione “Amici della Musica” G. Navarra di Gela,  andato in scena ieri sera al Museo Archeologico Regionale di Gela ha visto protagonisti gli allievi dell’Istituto E.Romagnoli di Gela.

Guidati dai loro prof Giusi Rinzivillo Ragona, Giusi Arancio e Saverio Mangione, i ragazzi sono stati i protagonisti indiscussi di questa quarta serata che li ha visti rappresentare i miti di Aracne, Orfeo e Demetra.

Interessante e sorridente l’intervento del prof. Angelo Mondo che ha spiegato la nascita del mito, le sue origini.

Il mito non ha interesse scientifico nè valore in tal senso, ma serve a narrare una realtà primigenia, a soddisfare i bisogni religiosi.

Nasce per colmare le esigenze morali poichè esso riesce ad esprimere e a codificare le credenze. Ingrediente essenziale della civiltà umana.

Stasera andrà di scena il  “Counter Irish Project” del controtenore Riccardo Angelo Strano e del chitarrista Davide Sciacca.

Il “CIP” (Counter Irish Project) rappresenta la prima esperienza del neoformato duo nell’ambito della musica folk, dedicata al popolo irlandese e alla sua cultura.