“A tutto volume” Festival letterario a Ragusa dal 16 al 18 Giugno.

“Scrivere, camminare, fiorire” è il titolo dell’incontro che aprirà “A tutto volume”, Festival letterario che da venerdì 16 giugno fino a domenica 18 giugno che intratterrà un foltissimo pubblico per una tre giorni ricchissima di appuntamenti.

Sono più di quaranta gli  incontri letterari per questa edizione 2017.

Serena Dandini aprirà le danze con Paolo di Paolo insieme ad Antonio Calabrò, Massimo Cirri e Loredana Lipperini, scrittori già presenti nelle scorse edizioni che, per questa, hanno coadiuvato  Alessandro di Salvo nella stesura del programma.

E’ un calendario ricchissimo di appuntamenti e varietà di temi e tanti, tantissimi sono i nomi importanti : gli editorialisti del Corriere della Sera Sergio Rizzo ed Ernesto Galli Della Loggia, Peter Gomez e Gianni Barbacetto del Fatto Quotidiano e ancora Gaetano Savatteri, Stefano Liberti, Gianfranco Pasquino e Telmo Pievani.

Gabriel Zuchtriegel illustrerà l’unicità della tomba del tuffatore di Paestum e Mario Fillioley racconterà  gli studenti e il suo vissuto nella scuola di oggi.  Verrà dato spazio alle biografie del magistrato Raffaele Guariniello, il giornalista Gianni Minà con Giuseppe De Marzo, la scrittrice Barbara Garlaschelli e l’attrice Veronica Pivetti.

Con Folco Terzani, Alberto Pellai e Barbara Tamborini si  indagherà sulla persona e sui comportamenti umani spesso incognite dell’uomo moderno.

Insieme a Stefano Bartezzaghi si potrà giocare con le parole  e spazio sarà dato anche alla cucina, visto il mercato sempre più influente del food made in Italy  con Eleonora Cozzella e Andy Luotto .

Avranno spazio anche i piccoli in questo ricchissimo Festival grazie a  Bruno Tognolini e il premio Andersen Fabian Negrin.

Ospite internazionale per Domenica 18 giugno, la scrittrice inglese Lisa Hilton presenterà il secondo romanzo della sua trilogia  Domina,  in cui la sua protagonista Judith Rashleigh ha finalmente realizzato il suo sogno.   

Chiuderà il Festival  un ospite d’eccezione, Gad Lerner  che  converserà con Piero Dorfles nella splendida Piazza Duomo sui nuovi media e su come questi stiano riducendo lo spazio dei vecchi.

La manifestazione è organizzata dalla “Fondazione degli Archi” e patrocinata dal Comune di Ragusa.

Importanti i partner privati e i liberi cittadini che da anni riescono a fare rete per convogliare risorse umane ed economiche per la riuscita di questo Festival.  La città di Ragusa per tre giorni sarà luogo di cultura, le sue piazze, le strade diverranno luoghi di incontri letterari e dibattiti tematici di cogente attualità.

 

Articoli correlati