Acqua sempre più cara: Gela protagonista su Rete 4

 

Bollette salate e consumo dell’energia elettrica per i motorini e autoclave. L’acqua di Gela è sempre più cara. A questo si aggiunge la beffa della non potabilità. Le immagini di Gela, del colore arancionata della sua acqua, dei tetti invasi da quelle sculture azzurre, i cosiddetti porcellini, scorrono nel programma in onda iei sera su Rete 4 dal titolo “Dalla Vostra parte le storie” .
Protagonisti i cittadini gelesi, esasperati raccontano della storia infinita a Gela.

Altro che acqua pubblica! Il qui i passaggi sono due prima di arrivare ai cittadini che si vedono recapitare bollette costosissime. Non solo! Spesso a Gela questa acqua manca e i cittadini sono costretti a comperarla dalla autobotti: 70 euro ogni rifornimento. “Anche senza acqua i cittadini pagano bollette salate” sottolinea il giornalista.

In alcuni casi i cittadini che si sono sostituiti allo stato per costruirsi una rete idrica autononoma.
Possibili che i cittadini di Gela continuano a pagare pur vivendo senza acqua? Il giornalista si reca a Caltaqua. Non ricevuti dagli uffici, anche il centralino non risponde. In diretta alcuni cittadini mostrano l’acqua di un colore talmente torbido che non si riesce a distingure di cosa si tratti. Acqua che noi utilizziamo per lavarci e che paghiamo salatamente. Una denuncia pubblica in diretta sulla tv nazionale

 

Articoli correlati