Gela: celebrazione della “Virgo Fidelis”, Patrona di tutti i Carabinieri . Presenti tutte le autorità militari e civili

Si è  tenuta ieri, presso la Chiesa Madre di Gela la cerimonia per la ricorrenza della “Virgo Fidelis” Santa Patrona dell’Arma dei Carabinieri, della commemorazione del 76° anniversario della “Battaglia di Culqualber” e della “Giornata dell’Orfano”.

La scelta della Madonna “Virgo Fidelis”, come celeste Patrona dell’Arma, è indubbiamente ispirata alla fedeltà propria di ogni soldato che serve la Patria.

La “Giornata dell’Orfano”, istituita nel 1996, che rappresenta per l’Istituzione e per l’Opera Nazionale di Assistenza per gli Orfani dei Militari dell’Arma dei Carabinieri l’occasione per fornire alle famiglie dei colleghi caduti nell’adempimento del dovere un forte sostegno morale, volto ad attenuare il dolore di un vuoto che resterà per sempre incolmabile.

Alla cerimonia,  che è stata un occasione di ringraziamento per la collaborazione e stima da parte del comandante dalla Stazione dei Carabinieri di Gela Antonio De Rosa, erano presenti tutte le Autorità Civili e Militari, il colonnello Gerardo Petitto, Comandante Provinciale dei Carabinieri di Caltanissetta, il Presidente Paolo Fiore e la Dott.ssa Miriam D’Amore del Tribunale di Gela, Dottor Asaro Fernando, Procuratore della Repubblica di Gela i rappresentanti delle altre Forze Armate e Forze di Polizia Dottor Marino, Dott. Demaio, Cap. De Vito, il Cap. di Fregata Carosia della Capitaneria di Porto , il Sindaco di Gela, Domenico Messinese, i Presidenti delle locali Sez. dell’Associazione Nazionale Carabinieri, Cav. Resciniti e Car. Giarrizzo .

La Cerimonia è stata allietata dal concerto del Coro “Perfecta Letitia” diretto da Melissa Minardi.

A celebrare la messa sono stati il Vescovo Rosario Gisana e Mons. Giuseppe Rivoli.