Studenti gelesi selezionati dal Fai. Menzione di Onore per le immagini su Gela

Studenti gelesi superano la prima fase del Torneo Fai 2017/2018 riguardante il progetto “Missione: paesaggio” per approfondire l’articolo 9 della Costituzione italiana, nell’anno del suo settantesimo anniversario.

Delle 2000 squadre che hanno partecipato al concorso, una giuria di esperti ne ha selezionati 250 che hanno superato la prima fase del Torneo. Le foto pubblicate dagli studenti su Instagram hanno raccontato un bene culturale significativo del territorio di appartenenza.

Sei le squadre di studenti del Liceo Scientifico Elio Vittorini, coordinati dal prof. Giuseppe La Rocca che hanno superato la prima fase del Torneo Fai. Si tratta di Blue Sky, Team GRG, Route 68, Parabatai, The dreamers. Selezionata anche la squadra con nickname Shake, di studenti dell’Istituto Luigi Sturzo coordinati dalla prof.ssa Clelia Muzzicato.

“Ancora una volta i giovani studenti hanno saputo cogliere aspetti peculiari del territorio gelese esaltando, con scatti significativi, i beni materiali ed immateriali, additando con fermezza lo stato di abbandono di alcuni monumenti e la triste rassegnazione nel non considerare ,ricchezza», i beni che la storia ci ha consegnato.” Ha detto il prof. La Rocca.

“Con un progetto di «riuso e valorizzazione» del «bene», oggetto dello scatto fotografico, affronteranno la seconda ed ultima fase del concorso nazionale che decreterà la squadra vincitrice.” ha detto La Rocca.

Cinque le menzioni di Onore assegnate tra gli studenti che hanno partecipato da tutta l’Italia, per la spiccata capacità comunicativa dell’immagine. Ad esse sarà data visibilità sul profilo Instagram e sui canali social del Fai.

Una delle Menzioni di Onore è andata agli studenti gelesi Roberto Incorvaia, Marco Crisafulli e Filippo Leonardi della IV AA del Liceo Vittorini, e componenti la squadra Route68.

L’immagine (pubblicata in alto) riprende la Chiesa Madre con in primo piano la statua Cerere ingabbiata nell’albero di Natale, è stata seleziona dalla giuria di esperti in quanto “la fotografia rappresenta il valore della socialità, del tempo lento passato assieme, della piazza come luogo di incontro. Come nelle citazioni che gli autori hanno utilizzato per motivare la loro scelta, l’immagine accompagna lo spettatore in un viaggio nel tempo, nei desideri e nei ricordi, in quelle emozioni che ci tengono legati ai luoghi.”

“Mi sono divertito a scorrere le immagini di questi giovani fotografi. È stato davvero un viaggio tra i patrimoni sconosciuti d’Italia, da nord a sud. Gli studenti hanno scelto una varietà di soggetti non banale – comprendendo tra questi beni storici, paesaggi, vedute, tradizioni, citazioni, evocazioni – dimostrando che la valorizzazione parte proprio dalla sensibilità con cui percepiamo il mondo.” Ha detto Roberto Sartor, fotografo e membro della giuria che ha selezionato gli scatti fotografici presentati nella I fase del Torneo del paesaggio.

Una mostra fotografica presso il laboratorio di disegno e storia dell’arte del Liceo Scientifico E. Vittorini, racconta con ben 55 scatti, le intuizioni e l’originalità di ragazzi e ragazze che, per usare una espressione di un esperto della giuria.


“Con stupore e piacere ho visto grande partecipazione a questo concorso, è bello che in un tempo fatto perlopiù di «selfie», i ragazzi abbiano mostrato passione per la fotografia, per il racconto e attenzione ai particolari. È stata evidente, soprattutto in alcune foto, la ricercatezza e lo studio dell’immagine, un approccio quindi diverso dallo scatto fugace a cui ormai siamo abituati». Ha detto il prof. La Rocca.

Ecco gli altri scatti dei vincitori della I fase ed ammessi alla finale:

Liceo Scientifico e Linguistico Elio Vittorini di Gela:
“Parabatai” Trainito Vittoria e Jennifer D’antoni ; ”Ad Maiora” Giorgia Albini ed Irene Messinese; “Blue sky” Caterina Greco, Marco Cassarà; “Team G.R.G.” Giuseppe Crescimone, Riccardo Di Miceli e Giuseppe Ferrara; “The dreamers” Martina Pisano ed Orsola Vinci, coordinati e seguiti dal prof.Giuseppe La Rocca.

ITSE e Turismo “Luigi Sturzo” Gela
“Shake” Cavallaro Aurora, Tinnirello Asja e Tinnirello Michelle coordinate e seguite dalla prof.ssa Clelia Muzzicato