Macchitella: paghiamo le tasse, ma puliamo gli spazi pubblici

Mentre alcuni operatori gelesi della Tekra  sono stati inviati a Piazza Armerina o a Marina di Butera, a Gela c’è chi decide di pagare per ripulire gli spazi pubblici.

Un esempio sono le villette Auriga che sono state lasciate nella sporcizia e che il proprietario del bar ha deciso per far pulire a proprie spese.

Questo è di dominio comunale che paghiamo noi , non è giusto che per pulire un contribuente deve,  non solo pagare le imposte, ma anche altro. Hanno gridato alcuni residenti.

Nel giugno scorso é stata emessa una ordinanza da parte del sindaco per introdurre lo spazzamento manuale che è già nel capitolato, ma gli operai sono già stati trasferiti altrove.

Ci  viene  il dubbio che Gela  paghi e gli operai puliscono in altri paesi. Affermano i residenti .

Intanto Macchitella rimane in uno stato disastrato.