60 borse di studio per atleti disabili finanziate dal Movimento 5 Stelle

Saranno ben 60 le borse di studio, dal valore di € 500 ciascuna, che verranno messe a disposizione di altrettanti atleti disabili siciliani; l’iniziativa è resa possibile grazie ai deputati regionali del Movimento 5 Stelle i quali finanzieranno le borse con i tagli ai loro stipendi da deputati.

Oggi, presso il palazzetto dello sport del CUS di Palermo, si è tenuta la conferenza stampa di presentazione dell’iniziativa che ha visto la luce grazie al protocollo d’intesa firmato dal gruppo parlamentare del Movimento Stelle all’ARS e il Panathlon, l’associazione che si propone di approfondire, divulgare e difendere i valori dello sport, inteso come strumento di formazione e di valorizzazione della persona e come veicolo di solidarietà tra gli uomini ed i popoli.

Le borse di studio consentiranno ad atleti disabili con difficoltà economiche, di acquistare attrezzatura ed abbigliamento tecnico, sostenere i costi di iscrizione a tornei e campionato, o coprire i costi di alcune trasferte.

Promotrice di questo progetto è stata Roberta Cascio, referente nazionale nella commissione diversamente abili di Panathlon e atleta paralimpica, la quale ha affermato: “I diversamente abili hanno bisogno di accorgimenti particolari che spesso non possono permettersi. Avevo chiesto la possibilità di creare 4 borse di studio, si è riusciti a istituirne 60. Praticare sport è ormai diventato quasi un lusso, grazie a queste borse di studio molti atleti potranno permettersi di iscriversi alle società sportive e partecipare ai campionati”.

Tra gli altri è intervenuto anche Giancarlo Cancelleri, presidente del gruppo parlamentare del Movimento 5 Stelle all’Ars: “Per me oggi è un momento di grande felicità; la restituzione di parte degli stipendi dei deputati del Movimento è sempre stata destinata a progetti di utilità sociale, e dare una possibilità in più ad atleti diversamente abili che quotidianamente incontrano enormi difficoltà nel praticare sport, rientra tra questi progetti”.

Al termine della conferenza stampa alcuni atleti paralimpici si sono cimentati in partite di pallacanestro e tennistavolo.

Articoli correlati