65801 gelesi chiamati al voto, ecco le indicazioni per votare correttamente

Sono sessantacinquemila ottocentouno i gelesi che fra poco più di dieci giorni saranno chiamati a esprimere la propria preferenza per l’elezione del Sindaco e dei trenta consiglieri comunali che andranno a occupare l’aula consiliare. Fra gli elettori trentaduemila centododici saranno donne e trentatremila settecentoquarantanove uomini, inclusi nel conto anche quattrocento maggiorenni in più. Nonostante i tempi si accorcino, restano ancora un po’ di perplessità sulle modalità di voto. È possibile, dunque, votare il candidato Sindaco che si preferisce tracciando una X sopra il nome segnato nel foglio elettorale e affiancare a questo la preferenza per la lista e i consiglieri comunali, questi ultimi di genere l’uno maschile e l’altro femminile, pena la nullità del voto. È possibile votare il candidato Sindaco di una coalizione e i consiglieri comunali di un’altra, purché la preferenza non superi il numero di due candidati, pena anche in questo caso la nullità del voto. Non è possibile sbarrare due o più candidati Sindaco perché la preferenza dell’elettore deve essere univoca. La X sulla lista del Consigliere comunale non dà il voto in automatico al Sindaco, ma questa deve essere chiaramente specificata. Si vota in settantuno seggi elettorali domenica 31 maggio, dalle 7:00 del mattino alle 22.00 di sera e lunedì 1° giugno dalle 7:00 alle 15:00. Coloro che dovessero ritirare la tessera elettorale per la prima volta o l’avessero completata o smarrita potranno recarsi nei locali dell’ufficio elettorale in via Donizetti per farne richiesta.