900 mila euro per un progetto di educazione minorile coordinato dal Comune di Gela

C’è anche quello coordinato dal  Comune di Gela tra gli 86 progetti  selezionati dal Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile. Sette i progetti selezionati in tutta la Sicilia, tra le 248 proposte ammesse alla seconda fase nazionale. Si è trattato del primo tra i tre bandi (Prima Infanzia 0-6 anni, Adolescenza 11-14, Nuove Generazioni 5-14 anni),  emessi dall’impresa sociale “Con i Bambini”. Coinvolte 2.748 organizzazioni.

L’importo destinato al progetto che vede come capofila la Caritas diocesana è  di 889.335. Le attività sono state coordinate dal Comune di Gela, dal Settore Grandi opere e Sviluppo economico con I servizi Sociali, retto da  Simone Siciliano, e dalla Caritas Diocesana. Team di Progetto : Tonino Collura, Enzo Madonia, Giuseppe Pizzillo e Angelo Cannizzaro

La “Povertà Educativa minorile” è molto diffusa nelle regioni meridionali, e il suo contrasto dovrebbe essere una priorità della politica, perchè una comunità che abbandona i suoi ragazzi è una comunità che rinuncia al futuro.

The Youth City Factory è un progetto finalizzato ad attenuare il rischio di esclusione sociale e prevenire il fenomeno dei Neet stimolando la costituzione di una comunità educante integrata e potenziando la dimensione educativa del territorio.  Il progetto mira  a rivitalizzare spazi urbani e luoghi di aggregazione spontanea mettendoli in rete, aprendoli al confronto e facendoli diventare sede di percorsi evolutivi e di sviluppo del senso civico in un processo di acquisizione dei valori di cittadinanza e convivenza.

Istituti scolastici e spazi pubblici, mediante attività di animazione e laboratori, saranno gli snodi di un percorso inclusivo integrato volto a stabilire situazioni relazionali positive utili a stimolare il confronto e la partecipazione sociale dei cittadini più giovani.

The Youth City Factory vede la Diocesi  Caritas come capofila di un partenariato composta da 20 associazioni:  Diocesi di Piazza Armerina, Comune di Gela, Comune di Niscemi, Comune di Butera, Croce Rossa Italiana Comitato di Gela Onlus,A.S.D. POLISPORTIVA MAKTORION  SPORT, AGESCI GELA 4, Ass. Giosef Enna,  Associazione Casa del Volontariato di Gela, Associazione Culturale “Accademia di Arti Sceniche”, Associazione scientifica e culturale senza scopo di lucro e a carattere internazionale  Mediterranean Planners, CENTRO GIOVANILE MUSICA ED ARTE, Futuramente, #SHIPLAB , Gruppo Archeologico Geloi, Istituto Comprensivo Statale S. Quasimodo di Gela, Istituto d’Istruzione Superiore ‘Eschilo’, MoVi Gela, Movimento Giovanile Macchitella ONLUS, Parrocchia Sacro Cuore di Gesù, Polo Regionale di Gela e Caltanissetta e per i siti culturali – Parco Archeologico di Gela e Museo Archeologico, Pro Loco di Gela, Scuola Secondaria di I grado Statale ad Indirizo Musicale “Ettore Romagnoli”, Sezione Scout di Gela “Fabio Rampulla” ONLUS, UniPro, Università degli Studi di Roma Unitelma Sapienza

Queste le azioni del progetto: Scuole aperte a talenti e creatività, Giovani e social network, The South Youth Network che  prevede la realizzazione di uno Youth Centre luogo polifunzionale d’incontro, d’intrattenimento, di acquisizione di competenze attraverso processi non formali, di sperimentazione e realizzazione di attività sul piano educativo, ludico e culturale.

 Inoltre Laboratorio delle Città e del Paesaggio,  dedicato all’apprendimento di ciò che ci circonda (processi di trasformazione sociale e urbana del paesaggio in atto nel contesto territoriale di riferimento) e al rafforzamento delle consapevolezze riguardanti le valenze ambientali e storico culturali presenti nel territorio.  Partecipazione ed educazione alla legalità con  percorsi di conoscenza e azioni di adozione e gestione temporanea di alcuni spazi pubblici, quali il Parco Urbano Comunale di Montelungo, il Parco Archeologico delle Mura di Caposoprano, le zone umide riferibili all’area SIC Manfria e Biviere di Gela, la Riserva Naturale orientata della Sughereta di Niscemi. Infin Stili di vita sani e modelli positivi di comportamento, azione  finalizzata a promuovere gli stili di vita sani e sensibilizzare i giovani al rispetto dell’ambiente e della salute propria e degli altri.

Le attività si svolgeranno principalmente all’interno delle scuole, e saranno articolate in due principali categorie:  Laboratori di benessere e  Youth City Sport.