A Gela approda “Cenere”, il campo santo di Calascibetta e Orphée

Si intitola “Cenere” l’originalissima mostra dell’artista Momò Calascibetta e del critico Dario Orphée, che verrà allestita a Gela, presso l’ex chiesa San Giovanni Evangelista.

Protagonisti delle opere proprio i collezionisti, i curatori e i galleristi, immersi in un cimitero colorato, una sorta di villaggio fantasma. Una Spoon river in Sicily satirica, curata da Andrea Guastella, che indaga il mistero della vita e della morte, in cui le tele sono più che altro loculi di sessantanove centimetri per sessantanove.

Un campo santo, in cui l’arte diventa un espediente mediatico per edulcorare il male. L’inaugurazione è in programma per lunedì 13 agosto, alle 18:30.