A Gela necessaria non solo Breast Unit, ma anche Utin e Oncologia: interviene il coordinamento di Quartiere di Gela

Anche il  coordinamento dei Comitati di Quartiere di Gela aderisce alla protesta avviata dalla società civile finalizzata a salvaguardare la Breast Unit presso l’ospedale di Gela. Inoltre lo stesso coordinamento, presieduto da Carmelo Tandurella,  chiede che vengano salvaguardati ed attivati anche i reparti Utin ed oncologia. 

“Gela – afferma Tandurella – presenta una considerevole incidenza di patologie tumorali cosicché,  la soppressione della Breast Unit, coordinata alla mancata attivazione del reparto di oncologia, oltre che determinare un potenziale mix mortale per la realtà cittadina cagiona altresì una grave lesione del diritto costituzionalmente garantito alla salute”.

Il  Coordinamento dei Comitati di Quartiere invita tutti i cittadini a sottoscrivere la petizione avviata nella speranza che  le autorità competenti si attivino per salvaguardare i diritti inviolabili e fondamentali dei gelesi.