A Siracusa la seconda edizione dell’Oscar della Legalità

Siracusa- Seconda edizione dell’Oscar della Legalità, venerdì 27 novembre presso l’aula magna del liceo superiore “Corbino” di Siracusa. L’ Oscar della Legalità ha come obiettivo quello di riconoscere il lavoro svolto su più fronti da personalità che operano in diversi settori della società. Lavoro che incide profondamente nella diffusione di una cultura della legalità e di riscatto, non solo della Sicilia ma nell’intero territorio nazionale. L’anno 2015 è stato al centro di numerosi scandali ed inchieste che hanno portato l’attenzione mediatica sui “cattivi” della società. Spesso però ci sono soggetti che lavorano assiduamente e concretamente per un presente e un futuro migliori, personalità cui spesso non è riconosciuto quanto fatto perché è facile soffermarsi solo su chi pratica illegalità e non viceversa. In quest’ottica l’Oscar non vuole limitarsi a essere una sola cerimonia di consegna premi, o un momento di passerella ma una attenta analisi riflessiva sulla nostra società. La platea, non a caso, vede protagonisti i giovani studenti di Siracusa, città che quest’anno ospita l’evento. L’iniziativa è patrocinata dalla Commissione Regionale Antimafia Sicilia, Commissione Speciale Antimafia Lombardia e dal comune di Siracusa.

Il conferimento dei riconoscimenti sarà curato da:

  • Nello Musumeci, presidente Commissione Regionale Antimafia Sicilia.
  • Gianni Girelli, presidente Commissione Straordinaria Antimafia Lombardia.
  • Ismaele La Vardera, giornalista, vincitore prima edizione. Inviato del programma televisivo OpenSpace ItaliaUno, presidente Ass. Naz. Verità Scomode (associazione che da quest’anno organizza la kermesse)
  • Dr. Giuseppe Germano, , Fondatore dell’Oscar della Legalità, Vicepresidente Ass. Naz. Verità Scomode.
  • Dr. Elisa Martorana, fotoreporter e artista contemporanea.

I premiati:

  1. 1.Sezione “Note di legalità”: Marco Ligabue cantautore.

Artista particolarmente sensibile alla diffusione della legalità attraverso la musica. Nella fattispecie ricordiamo il brano “Il silenzio è dolo” realizzato con la collaborazione di Lello Analfino e del rapper Othelloman. Un brano contro le mafie che ha avuto sin da subito l’appoggio del magistrato Nino Di Matteo e di diverse personalità che hanno cantato contro ogni forma di omertà. Marco con questo brano ha raggiunto diverse scuole e università. https://www.youtube.com/watch?v=NdiYso2yCCc

  1. 2.Sezione “Giornalismo e legalità”: Gaetano Pecoraro inviato de Le Iene.

 

 

Gaetano Pecoraro, giornalista professionista, muove i suoi primi passi nella tv antimafia Telejato. Le sue inchieste sin da subito hanno un impatto fortissimo sull’opinione pubblica. Riceve il premio 2015 in particolar modo per la realizzazione di un servizio andato in onda alle Iene il 27 settembre dal titolo “dalla Siria all’Europa a tutti i costi”. L’incredibile storia di Assan che ha commosso l’Italia. (http://www.iene.mediaset.it/puntate/2015/09/27/pecoraro-dalla-siria-all%E2%80%99europa%E2%80%A6-a-tutti-i-costi_9592.shtml).

  1. 3.Sezione “Imprenditori contro il pizzo” : Gianluca Maria Calì.

 

Imprenditore siciliano che opera nel campo della vendita di automobili. Protagonista del libro “La Straordinaria Storia di Gianluca Maria Calì, Io Non Pago”. Commerciante che si è ribellato più volte alle richieste di pizzo della famiglia mafiosa di Bagheria e che per questo motivo ha ricevuto innumerevoli attentati.

https://www.youtube.com/watch?v=MaWHvhXpBLQ&app=desktop

  1. 4.Sezione “lotta allo sfruttamento dell’immigrazione”: sostituto commissario Carlo Parini.

Il commissario Parini, coordina il pool che si occupa di catturare gli scafisti che si arricchiscono alle spalle degli immigrati. Grazie al lavoro della sua squadra ha assicurato alla giustizia centinaia di delinquenti. http://www.ilfattoquotidiano.it/2015/08/14/mare-monstrum-mare-nostrum-dietro-le-quinte-degli-sbarchi-la-guerra-solitaria-dei-cacciatori-di-scafisti/1958099/

  1. 5.Sezione “Imprenditori contro la corruzione”: Santi Palazzolo.

 

Santi Palazzolo, pasticcere siciliano titolare di 5 punti vendita sparsi in tutta Europa. La sua storia balza agli onori della cronaca quando, dopo aver ricevuto la richiesta di una tangente dall’ex presidente della camera di commercio di Palermo, Roberto Helg, decide di denunciarlo facendolo arrestare. http://www.video.mediaset.it/video/openspace/clip/intervista-a-santi-palazzolo_571135.html

  1. 6.Sezione “Rime di legalità”: Michelangelo Balistreri.

Michelangelo è un personaggio dalle mille sfaccettature, imprenditore di successo produce e distribuisce le acciughe della sua omonima azienda che consta di oltre 50 dipendenti. Direttore dello storico museo delle acciughe di Aspra, nutre da anni la passione per la poesia. Riceve il premio per la realizzazione di una poesia che ha emozionato tutti i siciliani, dedicata a don Pino Puglisi dal titolo: “Un ancilu siciliano”.

  1. Sezione “Parole di legalità”: FM ITALIA EMITTENTE RADIOFONICA

Emittente locale di frontiera. Per il continuo impegno nella diffusione di una cultura di legalità attraverso un tipo di informazione scevra da ogni condizionamento.

  1. Sezione “Note di legalità”: Rocco Hunt cantautore

Artista affermato del panorama nazionale, primo a cantare il riscatto della terra dei fuochi con un messaggio di speranza per le nuove generazioni. https://www.youtube.com/watch?v=mt2QuQcb2oU