Accademia e Opificio insieme per la città, obiettivo: “Educare i ragazzi attraverso l’arte”

Due realtà che camminano sulla stessa lunghezza d’onda e accomunate da un principio comune: educare attraverso l’arte. Con questo impegno l’Accademia di arti sceniche e l’Opificio artistico, presieduti rispettivamente da Walter Migliore e dalla maestra Claudia Abbate, hanno deciso di unire le forze e offrire insieme alla città un progetto artistico e culturale ricco e completo.

Tantissime le attività che da quest’anno accademico si terranno nei locali del Palacademy di via Caviaga, a Macchitella. Danza, canto e teatro saranno alla base dei vari laboratori previsti, con l’obiettivo di scoprire e lanciare sempre più talenti. L’aspetto coreografico sarà diretto dalla maestra Abbate e stage di hip hop, a cadenza mensile, saranno tenuti dalla ballerina Giada Gentili, studentessa a Roma dell’Urban Dance Academy. Nell’ambito musicale e teatrale invece le due associazioni uniranno le professionalità artistiche che da tempo operano in entrambe le realtà per permettere un percorso formativo di livello.

“Una sinergia voluta – ha affermato Claudia Abbate – che si oppone alla tendenza diffusa di essere ‘isole’ nel territorio, questo è il messaggio che vogliamo lanciare alla città”. “Abbiamo voluto questa collaborazione – ha spiegato Walter Migliore – perché siamo sempre state realtà artistiche vicine e aperte l’una per l’altra e continueremo il nostro impegno mantenendo al centro delle nostre attenzioni i ragazzi”. Le iscrizioni si apriranno a metà settembre, in vista dell’open day. Maggiori informazioni verranno via via comunicate sul nuovo sito e sui vari social.