Accordo di programma: apertura a Gela di uno sportello per l’accesso ai finanziamenti

Prossima apertura di una struttura che si occuperà di promuovere l’accesso ai finanziamenti e alle opportunità previste per le imprese attraverso le risorse dell’Accordo di programma.

È quanto predisporranno il Comune in collaborazione con Invitalia, dopo la firma di ieri presso il Ministero dello Sviluppo Economico e del Lavoro per l’attuazione dei progetti di riconversione e riqualificazione dell’area di crisi industriale complessa di Gela.

“L’obiettivo dell’accordo – si legge in una nota ufficiale – è quello di rilanciare il tessuto industriale dell’area di Gela, che interessa il territorio di ventitré Comuni appartenenti amministrativamente a quattro Province diverse: Caltanissetta (tredici Comuni), Catania (quattro Comuni), Ragusa (due Comuni), Enna (quattro Comuni), attraendo nuovi investimenti, promuovendo iniziative imprenditoriali per la riqualificazione e la reindustrializzazione dei siti produttivi esistenti e favorendo l’aggregazione delle PMI locali e la loro collaborazione con le grandi imprese.

Sono inoltre previsti degli strumenti agevolativi per la formazione e il reimpiego dei lavoratori delle aree di crisi interessate. Il progetto di riconversione e riqualificazione industriale per l’area di crisi industriale complessa di Gela – conclude il comunicato – ha l’obiettivo di potenziare la dotazione infrastrutturale dell’area, rafforzare il tessuto produttivo esistente e lo sviluppo della logistica, attrarre nuovi investimenti, finalizzati alla diversificazione produttiva e alla realizzazione di progetti imprenditoriali compatibili con le linee progettuali del protocollo di intesa del 6 novembre 2014 e ricollocare i lavoratori.

Il MiSE ha previsto un finanziamento di quindici milioni di euro. Alle risorse nazionali si aggiungono anche dieci milioni di euro, stanziati dalla Regione siciliana”. A firmare sono stati, oltre al Ministro Di Maio, l’Assessore della Regione siciliana Girolamo Turano, Michele Dell’Orco, Sottosegretario al Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, Antonio Tumminelli della Prefettura di Caltanissetta, Rosario Arena, Commissario straordinario del Comune di Gela e Domenico Arcuri, Amministratore delegato di Invitalia