Accordo di programma: Cirignotta e Torrenti formulano interrogazione sullo stato dell’iter di attuazione

Un’interrogazione sull’accordo di programma è stata firmata dai consiglieri comunali Vincenzo Cirignotta e Antonio Torrenti e inoltrata ad Alessandra Ascia, presidente del Consiglio, perché questo venga inserito fra i temi da trattare nella prima seduta di question time utile.

“Premesso che – si legge nel documento – nell’ambito nel progetto di riconversione industriale della raffineria di Gela, di cui al protocollo d’intesa del 6 novembre 2014, il nostro comprensorio è stato riconosciuto con decreto Mise del 20 maggio 2015 ‘Area di Crisi Industriale Complessa’, che è stato istituito il gruppo di coordinamento e di controllo, che in questo quadro normativo è prevista la stipula di un accordo di programma per l’insediamento di investitori di dimensione nazionale e internazionale all’interno dell’area di crisi industriale complessa di Gela, che gli obiettivi dell’accordo di programma sono la ripresa delle attività industriali, la salvaguardia dei livelli occupazionali, il sostegno dei programmi di sviluppo, l’attrazione di nuovi investimenti e la riqualificazione e il recupero ambientale, si interroga l’amministrazione comunale per conoscere i proponenti delle proposte progettuali, nonché lo stato dell’iter di attuazione dell’accordo di programma”.