Acqua a Manfria prima dell’estate? Arrivati stamani pareri positivi, ora dipende dal Comune

Vi è la disponibilità di Caltaqua ad avviare i lavori della nuova rete idrica a Manfria, il tutto ora dipende dalle autorizzazione da parte del Comune.

Questo quanto emerso dalla conferenza di servizi sulla rete idrica dell’area balneare di Gela, che si è tenuta stamani. Una battaglia che i residenti e i proprietari delle abitazioni portano avanti da anni.

L’associazione ViviamoManfria aveva già presentato un progetto di rete idrica e condutture privata che i residenti erano disposti a pagare, così come già realizzato nella parte che da Torre di Manfria va a Piana Marina, dove i proprietari hanno finanziato la rete costruita e gestita da Divina Acquedotti. Solo in questo modo dopo 30 anni di attesa 400 famiglie hanno avuto acqua potabile h24.

L’associazione Viviamo Manfria in questi anni ha fatto da pungolo alla tematica idrica, per una rete idrica e fognaria che era stata promessa da Caltaqua.

Oggi di fronte alla possibilità di una alternativa privata, Caltaqua ha affermato il suo ruolo di gestore idrico della zona Manfria, per una rete che aspetta autorizzazione del 2009. Oggi sono arrivati tutti i pareri positivi e spetta al comune procedere celermente agli iter per la realizzazione.

“Si vede la luce all’orizzonte e potremmo avere l’acqua pubblica nelle case di Manfria prima della stagione estiva, servirà solo la sollecitudine della pubblica amministrazione. ” Ha detto il portavoce di Viviamo Manfria Antonio Cuvato.