Acqua tutti i giorni, Niscemi scende in piazza per difendere un diritto

Tutti in piazza per l’acqua. È una città, Niscemi, che ha sete di diritti e di legalità che reclama, oggi più che mai, l’erogazione tutti i giorni.

“A Niscemi – si legge nel comunicato – l’acqua non c’è. Questo fenomeno ormai non fa altro che raccontare l’immagine di una città completamente abbandonata a sé stessa. In tempi normali l’acqua viene distribuita ogni sette, otto giorni, ma a causa di una rottura della tubazione, nell’ultimo mese l’acqua è stata distribuita a distanza di più di due settimane”.

I niscemesi chiedono l’aumento significativo della dotazione idrica riservata al Comune da parte di Caltaqua e Siciliacque per assicurare l’erogazione ogni giorno. Rivendicano inoltre un’azione legale per rapportare la quota fissa al numero dei giorni in cui viene effettivamente distribuita l’acqua nonché l’individuazione e lo sfruttamento delle risorse idriche presenti nel territorio (Canale, Madonnuzza, Canalicchio, Madonna e Beneficio) e l’immediato finanziamento da parte della Regione Sicilia dell’intervento per il miglioramento della rete idrica comunale e una più celere gestione delle emergenze.

I cittadini scenderanno per le strade, sabato 8 luglio. La manifestazione, organizzata dal comitato “Acqua tutti i giorni”, partirà alle 10:00 da viale Mario Gori e si concluderà in piazza Vittorio Emanuele.

Articoli correlati