“Adotta un lotto dell’Acropoli”, tante le associazioni che hanno aderito al bando

Sono state tante le associazioni che hanno risposto al bando del Polo regionale dei beni archeologici “Adotta un lotto dell’Acropoli di Gela”.

Fra queste la sezione locale dell’Archeoclub d’Italia, il club per l’Unesco di Gela, le associazioni Micos, Geloi, Ecomuseo del golfo di Gela, Cantiere Gela, Cesvop, Casa del Volontariato, ViviAmo Manfria e le ditte “Il pollice verde” e Comar di Contrafatto. Il bando prevede il diserbamento per eliminare le erbacce, nonché la manutenzione dei camminamenti e degli spazi verdi dell’Acropoli.

Non si è fatta attendere neanche la risposta dell’amministrazione comunale. Il vicesindaco Simone Siciliano ha infatti dichiarato di mettere a disposizione il personale operativo della Ghelas per azionare le attrezzature tecniche della Comar e fare intervenire la Tekra per la raccolta e il conferimento in discarica del materiale dello sfalciamento.

I lavori, che si sono resi necessari per la mancanza di fondi regionali da dedicare ai siti archeologici minori, verranno eseguiti dai volontari in modo coordinato in tutta l’area dell’Acropoli per ottimizzare il risultato dell’intervento.

Articoli correlati