Agenda Urbana: 36milioni di euro per costruire la strategia di sviluppo sostenibile

È stata una giornata densa di incontri partenariali quella di oggi , 11 aprile, al Comune di Gela, nel contesto dell’Agenda Urbana, del cui ambito territoriale fa parte anche il Comune di Vittoria. Nell’ambito dell’attuazione del Programma Operativo Regionale FESR 2014/2020, i due enti godono di una riserva finanziaria di circa 36 milioni di euro, spalmata su 4 obiettivi tematici: agenda digitale, energia sostenibile e qualità della vita, cambiamento climatico, prevenzione e gestione dei rischi, ed infine inclusione sociale. Per ogni intervento strategico, i Comuni di Gela e Vittoria hanno incontrato i potenziali partners pubblici e privati con la finalità di costruire la strategia di sviluppo urbano sostenibile. Tra i portatori d’interesse, che siedono ai tavoli intercomunali, figurano istituzioni, organizzazioni datoriali, sindacati, associazioni. Intanto è stato già tracciato un modello di “preliminare di strategia” che, dopo un’attenta analisi di contesto e delle prescrizioni imposte dal POR per la definizione delle Agende Urbane ha individuato, fra gli ambiti settoriali disponibili, quelli più aderenti ai fabbisogni dell’area territoriale disegnando inoltre una programmazione finanziaria di massima. “L’attivazione dell’Agenda Urbana è connotata da un percorso procedurale complesso ed articolato – ha spiegato il sindaco di Gela Domenico Messinese -, ma per la prima volta è caratterizzato da una forte autonomia e responsabilizzazione delle amministrazioni locali che consentono di determinare, in autonomia, un nostro modello di sviluppo. Se tutto questo, da una parte, rileva un nuovo approccio alle politiche territoriali volto a potenziare i profili decisionali delle città, dall’altra, richiede uno sforzo comune nel garantire una capacità di governance adeguata a sostenere un percorso amministrativo ordinariamente di livello regionale, con le tempistiche proprie della programmazione comunitaria”. “La rappresentanza qualificata dei componenti del partenariato che hanno preso parte alle sessioni di lavoro – ha aggiunto il vice sindaco con delega allo Sviluppo Economico Simone Siciliano – è in grado di esprimere un bagaglio informativo che consentirà, per i settori di riferimento, la chiara identificazione degli elementi di contesto, con le relative fragilità, e la formulazione di una proposta di iniziative, concretamente fattibili, che, dalle progressive verifiche ed affinamenti dell’impianto dell’Agenda Urbana oggetto degli incontri, contribuirà al raggiungimento degli obiettivi cui mira la nostra strategia di sviluppo urbano sostenibile”.

Articoli correlati