Agevolazioni economiche per le famiglie in difficoltà, Reset 4.0 firma una mozione

Una mozione per chiedere all’amministrazione comunale di impegnarsi a predisporre un bando per la concessione dell’agevolazione della tariffa del servizio idrico a favore delle famiglie in difficoltà economica e destinare ulteriori risorse, oltre a quelle finanziate dall’assessorato alla famiglia, per far scorrere la graduatoria per l’erogazione di assegno economico per servizio civico a favore di cittadini che versano in condizioni di disagio. A firmare questo documento i consiglieri comunali di Reset 4.0 Luigi Di Dio e Francesca Caruso al fine di venire incontro ai cittadini meno abbienti con agevolazioni tariffarie sul servizio idrico e l’ampliamento delle risorse per l’assegno civico. Una mozione necessaria a causa della crisi che attanaglia ogni settore lavorativo della città, misure doverose per una comunità ridotta ormai alla disperazione.

“È essenziale che la società e le politiche si facciano carico della domanda di solidarietà e giustizia che viene dai più svantaggiati – scrivono in una nota Di Dio e Caruso – la povertà si caratterizza come l’interruzione di un contesto di normalità a causa di uno o più eventi traumatici come ad esempio la morte di un coniuge, la perdita del lavoro o dell’abitazione. La povertà è sempre più legata a situazioni di marginalità sociale ed economica. Senza lavoro non c’è dignità, non c’è speranza, senza lavoro non c’è famiglia“.

La mozione verrà proposta al Consiglio comunale.