Agricoltori di nuovo in piazza contro il costo dell’acqua, fissata la protesta

Scenderanno nuovamente in piazza gli agricoltori per manifestare contro il caro acqua.

Da troppo tempo, ormai, le associazione chiedono una diminuzione del costo orario dell’acqua usata per irrigare i campi, ma ad oggi le loro richieste non hanno trovato accoglimento da parte del direttore del consorzio di bonifica.

A denunciare la situazione le associazioni UPA, UNSIC e Santa Maria, che hanno organizzato una manifestazione di protesta fissata per la prossima settimana, martedì 19 aprile. Fra le ragioni della protesta anche il costo delle quote fisse ritenute illegittime per mancata bonifica, la gestione del servizio idrico e il ripristino della commissione interna formata dai consorziati.

Intanto, i sindacati hanno chiesto un incontro urgente alla Commissione Attività Produttive per discutere proprio sulle criticità evidenziate. Le associazioni, inoltre, hanno chiesto la presenza dei sindaci dell’intero comprensorio e dei deputati alla manifestazione in programma.

Articoli correlati