Ai domiciliari ma era fuori a parlare con la suocera. Arrestato pregiudicato gelese

Era fuori a parlare con la suocera, nonostante fosse stato sottoposto alla misura della detenzione domiciliare. Per tale motivo i  Carabinieri  di Gela hanno arrestato ieri mattina, Orazio Pirone, 30 anni, pregiudicato, disoccupato gelese. 

In particolare alla vista dei militari Pirone si è precipitato di corsa verso la propria abitazione, fermandosi però davanti al proprio portone.

L’arrestato è stato messo a disposizione dell’Autorità Giudiziaria, che ne ha ordinato la sottoposizione agli arresti domiciliari nell’attesa della celebrazione del giudizio direttissimo, il cui esito ha, di fatto, confermato la detenzione domiciliare. Il controllo del territorio, anche in questo caso, ha dimostrato la sua efficacia nel contrasto all’illegalità e nella gestione dei soggetti colpiti da misure di prevenzione e da misure alternative alla detenzione in carcere.

 

Articoli correlati