Ai domiciliari pregiudicato rumeno, aveva commesso un furto in uno studio di igiene mentale

Gli agenti della sezione investigativa del Commissariato di PS di Gela ieri hanno arrestato il rumeno pregiudicato Catean Gabriel, classe 92, per furto in appartamento e tentato furto-

L’operazione è avvenuta in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare agli arresti domiciliari, emessa dal Gip presso il Tribunale di Gela Fabrizio Molinari, su richiesta del sostituto procuratore Lara Seccacini.Il furto si è espletato all’interno di uno studio di uno psicologo durante la notte tra il 28 ed il 29 marzo, da dove sono stati portati via diversi mobili, tra cui un computer e una stampante e uno stereo. Le telecamere di videosorveglianza hanno ripreso quella notte ignoti che dopo aver forzato l’infisso di una finestra posta al primo piano di uno stabile del centro storico si sono introdotti all’interno dello studio d’igiene mentale. I malviventi, approfittando dell’occasione, hanno tentato anche di forzare il portoncino blindato che conduce allo studio di un professionista, sito al secondo piano dello stesso stabile,ma non sono riusciti ad aprirlo. Dalle immagini riprese, gli agenti della sezione investigativa hanno riconosciuto l’uomo tratto in arresto, il quale dopo aver commesso il furto si è allontanava indisturbato con altri due complici, ancora non identificati, a bordo di un’Alfa Romeo di colore scuro.
La polizia scientifica aveva rinvenuto durante il sopraluogo tecnico alcune impronte digitali che, sono risultate coincidere proprio con quelle di Catean Gabrie. Il rumeno, a seguito di un’intensa attività info-investigativa è stato rintracciato da alcuni agenti in borghese in una via del centro storico.

Tagged with: