Ai gelesi il nuovo lungomare piace davvero e lo “difendono” dalla incuria

Ai gelesi il nuovo lungomare piace davvero e lo difendono a suon di tastiera. Dalla sabbia alle scritte sulla del giovane innamorato ma disorientato che ha utilizzato la panca del lungomare gelese per fare gli auguri del diciottesimo alla sua principessa, macchiando d rosso il bianco della pietra, non mancano gli elementi di discussioni tra chi colpevolizza questo e quell’altro per l’incuria dimostrata nei confronti di uno spazio che i cittadini utilizzano tantissimo. Sotto il sole uomini, donne, adulti e bambini amano passeggiare sulla passerella a contatto con l’arenile, in uno spazio che ti mette ancora più in contatto con l’amato mare. Ma di sabbia nella passerella negli ultimi mesi ce ne è stata tanta, quasi a farla sparire. E allora foto e commenti si sono susseguiti su facebook. Ma dalle parole ai fatti sono i passati i  giovanissimi di Los Zetas Crew, amanti dello skateboard, che hanno deciso di intervenire più volte, in quello spazio che loro utilizzano con i loro skate e pattini.  Riprendendo i loro intervento  con il cellulare, i giovani gelesi, armati di scope, secchi, e palette, hanno cercato la settimana scorsa di rimuovere parte della sabbia nel tratto che dal Vecchio pontile conduce al lido Sport Center, e sabato scorso con prodotti abrasivi hanno cercato di cancellare quella scritta “romantica”, atto di inciviltà inciviltà a cui siamo abituati, ma che non accettiamo per il nuovo lungomare e che hanno cercato di eliminare i giovani dei Los Zetas Crew, in antitesi con chi continua a sporcare. L’iniziativa ambientalista dei giovani skaters, che normalmente si allenano di fronte la Capitaneria di porto, ha avuto anche l’obiettivo di sensibilizzare l’ámministrazione, che nei giorni scorsi è intervenuta con operai e mezzi a rimuovere la sabbia dalla passerelle. Ma qualcosa sembra essere andato storto, in quanto sì la sabbia è stata portata via, ma i mezzi a quanto pare, hanno lasciato i loro segni evidenti sulla passerelle di legno. Ed ecco le foto postate su facebook e gli infiniti commenti di difesa di un’opera che la città ha aspettato per tanto tempo e che finalmente ha,  e ne vuole godere nei migliori dei modi. Chi è il responsabil di tale danno? Una cosa è certa i gelesi rivogliono il lungomare pulito e integro.