“Aiuta la tua piccola”: una città piange per Nuccia e prega per la sua bambina

Aiuta la tua piccola a salvarsi. Questo quanto stanno chiedendo amici, parenti e semplici conoscenti a Nuccia. Qualcuno ieri ha deciso il suo destino. Nuccia ha smesso di vivere subito dopo essere stata travolta da un’auto che procedeva a velocità in via Venezia. Non ha fatto in tempo ad accorgesene, era con la sua bambina quando è stata trascinata per circa 50 metri sull’asfalto della popolatissima e trafficatissima via. La sua bambina ancora in rianimazione è stata sottoposta stanotte ad un lungo intervento. Di Nuccia colpiva quel sorriso sempre sulle labbra, e quell’amore infinito nei confronti della sua bimba. Le foto sul suo profilo la ritraggono sempre abbracciata alla sua piccolina. La stessa che ora sta lottando per sopravvivere.

“Veglia sulla tua famiglia”, è uno dei messaggi che stanno invadendo la pagina facebook del suo profilo. E oggi oltre il dolore, vi è la rabbia per l’incoscienza di chi non si è nemmeno fermato a soccorrere, a informarsi, procedendo la sua corsa. Nuccia era uscita per svagarsi con le persone più importanti della sua vita, mai avrebbe immaginato che quella sera qualcuno l’avrebbe strappata alla sua famiglia. La bimba di appena sei anni è stata trasferita in elisoccorso a Palermo.

Si è costituito il conducente, si tratta di un giovane di 22 anni S.R.  Sulle sue tracce si erano messe immediatamente le Forze dell’ordine. La sua auto era nascosta nell’ex mattatoio.