Al via la Maturità 2015. Tra le tracce la Resistenza (Calvino), Malala e le sfide del XXI secolo

Al via stamani alle 8:30, per mezzo milione di candidati l’esame di maturità 2015.

Si è iniziato con la prova di italiano, uguale per tutti. L’esame vede al debutto i nuovi indirizzi nati dalla riforma Gelmini.Calvino con «Il sentiero dei nidi di ragno», una riflessione sulla Resistenza, Malala e il diritto all’istruzione, la letteratura come esperienza di vita, le sfide del XXI secolo e la competenza del cittadino nella vita economica e sociale, Mediterraneo atlante geopolitico d’Europa e specchio di civiltà, Sviluppo scientifico e tecnologico dell’elettronica e dell’informatica che ha trasformato la comunicazione. Questo il ventaglio di titoli che dà il via alla prima prova della Maturità. Il Miur ha diffuso attraverso il suo sito e i profili social la password necessaria per aprire il plico telematico contenente le tracce per il tema. Le prime indiscrezioni sulle tracce erano già in rete dopo pochi minuti: l’autore scelto per l’analisi del testo, Italo Calvino, con un romanzo sulla Resistenza. Argomento che compare anche nella traccia storica. La prima prova durerà complessivamente sei ore. La seconda prova per domani 18 giugno, mentre la terza prova, il cosiddetto “quizzone”, è  in calendario per lunediì 22 giugno. Esaurito il tris degli scritti, si passerà ai colloqui orali.