Al via “La primavera dell’arte”: sei appuntamenti culturali nei siti archeologici di Gela

È tutto pronto per la quinta edizione di La Primavera dell’Arte. Sei appuntamenti con la cultura nei siti archeologici della città di Gela, a partire dal 6 maggio.
Un calendario ricco di eventi, per una iniziativa che anno dopo anno è sempre stata sempre più seguita dai cittadini.

Organizzata Gruppo Archeologico Geloi la manifestazione verrà inaugurata alle ore 18:30 presso il Museo archeologico cdi Gela con un Vernissage “Dalle dee madri ai miti della rinascita” di Alessandra La Motta e a cura di Serena Raffiotta.

Il secondo appuntamento è per giorno 12 maggio alle Mura greche di Caposoprano con le Miniolimpiadi organizzate dalla Asd Green Sport.
Il 18 maggio alle ore 9:00 si svolgerà l’attività di recupero e valorizzazione dei Bagni Greci di Caposoprano.

Il 20 Maggio appuntamento alle Mura di Timoleonte con la Notte Europea dei Musei “Le mura di notte II Edizione”, con la mostra Fai a cura del Liceo Scientifico di Gela.

Una estemporanea di pittura a cura del Liceo Artistico Majorana si terrà in Piazza Umberto I il 26 maggio dalle ore 9:15. Concluderà il ciclo di incontri la mostra sulla Fimmina Nura, storia e segreti di una grande opera di Silvestre Cuffaro.

“Quella del 26 maggio è una delle giornate della Primavera dell’Arte in cui scopriremo la storia di una delle opere d’arte più belle ed interessanti della nostra città.

É stato per me un grande onore conoscere e parlare con il figlio di Silvestre, Pasquale Cuffaro”, ha detto il portavoce del Gruppo Archeolgico Geloi Giuseppe La Spina.