Altra vittima del tumore, Farruggia: “Garantire la salute è un nostro dovere”

“Non è più sopportabile che questo disastro non sortisca alcun effetto, non è più sopportabile che tutto questo avvenga nell’indifferenza di amministratori, politici e cittadinanza”.

È carico di dolore e rabbia il post della consigliera comunale Virginia Farruggia, dopo la morte di un’altra giovane vita a causa del tumore. Lei, che da quando ricopre il suo ruolo politico, non ha mai messo da parte alcune tematiche fondamentali come il potenziamento della sanità locale, le condizioni ambientali, l’inquinamento del territorio e la salute.

“È questo oggi il tema – continua nel suo sfogo – è solo questo, un tema che dovrebbe condizionare e ripensare lo sviluppo del nostro territorio, un tema che dovrebbe stimolare e incentivare soluzioni nell’immediato, nel medio e nel lungo termine.

Abbiamo il dovere di garantire la salute ai nostri figli, la nostra è già compromessa. Non possiamo permettere l’insediamento di nuovi impianti industriali – conclude la Farruggia – che aumenterebbero ancor di più il carico inquinante sul nostro territorio. Dobbiamo solo smaltire il danno subìto e ripartire da qui! I nostri figli meritano di meglio!”