Altro cucciolo maltrattato da un rumeno ubriaco. Interviene la Lida Gela

Un altro cucciolo in balia dei maltrattamente da parte di un rumeno ubriaco.  Alla scena, fortunatamento per il cagnolino, hanno assistito i  volontari Lida Gela che hanno subito allertato le Forze di Polizia.  Il cane, che  era in uno stato di malessere,  è stato preso in affido dai volontari per sottoporlo alle adeguate cure, a loro spese,  e  per poi cercare di trovare per lui  una felice adozione . Ancora una volta, ha affermato il portavoce della Lida Max Greco, nessun intervento da parte del comune per le spese sostenute dalle associazioni animaliste,  che si danno un gran da fare per trovare uno stallo ai cani trovati per strada, e per cercare per loro una famiglia. Un fenomeno quello del randagismo che incrementa nel tempo. Le associazioni da tempo chiedono la possibilità di sterilizzazione per i cani randagi, oltre che un rifugio sanitario e un canile in città. Molti dei cani abbandonati finiscono sotto le ruote delle auto, o “bene” che va per loro al canile di Caltanissetta. Grandi  spese per il Comune,  per una vita in gabbia. Come afferma Greco, nessun interesse vi è in quel canile per far adottare i poveri cani abbanfdonati e maltrattati. “Il grado di civiltà di un popolo si misura da come tratta gli animali”, ha sempre asserito Greco.

Articoli correlati

Tagged with: