Alunni del Majorana a Lampedusa, con un progetto sull’accoglienza selezionato dal Miur

Sono in partenza per Lampedusa i giovani studenti del Majorana di Gela, diretto dalla Prof.ssa Carmelinda Bentivegna, selezionati nell’ambito del concorso europeo, bandito dal Miur  “L’Europa inizia a Lampedusa”.

Gli alunni del Liceo Artistico Majorana, accompagnati dalla loro docente di lettere, Prof.ssa Sonia Madonia, che ha curato il progetto, insieme alla Dirigente, raggiungeranno l’isola dal 30 settembre al 3 ottobre , in occasione della manifestazione in memoria dei naufraghi del 3 ottobre 2013, quando, al largo delle coste di Lampedusa, hanno perso la vita 368 migranti.

“Il progetto del Miur mira a diffondere la cultura dell’accoglienza e dell’integrazione- ha affermato la prof.ssa Sonia Madonia- gli alunni si sono subito messi al lavoro per esprimere, attraverso l’arte, la poesia, il racconto, quello che per loro è il fenomeno migratorio.

“Abbiamo raggiunto l’obiettivo -ha detto la Dirigente, prof.ssa Bentivegna – coinvolgere gli studenti, in azioni educative per promuovere occasioni di apprendimento, nella prospettiva dell’educazione interculturale, infatti gli alunni del Majorana, insieme ad altri studenti, provenienti dall’Italia e dall’Europa si incontreranno per quattro giorni –sviluppando attività laboratoriali volte ad approfondire e condividere i temi dell’accoglienza e del dialogo fra i popoli, incontrando anche i sopravvissuti e ascoltando le loro testimonianze.”

Gli alunni che parteciperanno all’evento sono: Fraglica Alice, Morreale Davide, Paci Marika, Tandurella Aurora, dell’attuale V A Liceo Artistico.

Grazie a questa selezione, il MIUR ha predisposto per la scuola un contributo di 4.000 euro, destinato all’attivazione di laboratori formativi, proiezione di documentari, dibattiti, seminari e incontri con operatori del settore, per formare cittadini attivi e consapevoli e arginare fenomeni di intolleranza e razzismo.