Ambiente a rischio: la Capitaneria di Gela sequestra due ex discariche, e un’area con rifiuti

Due ex discariche sottoposte a sequestro da parte della Capitaneria di Porto di Gela, una di circa 70 mila mq sita in c.da Cipollina a Gela, e una di 25 mila mq sita in c.da Pilacane nel territorio di Niscemi.

In entrambe è stato accertato il mancato rispetto delle procedure di gestione post operative che comportavano una situazione di rischio ambientale.

Il controllo è stato effettuato dagli uomini della Capitaneria di porto, guidati dal comandante Pietro Carosia, su delega della Procura della Repubblica di Gela e con il supporto tecnico del personale del Libero Consorzio nisseno e dell’Arpa di Caltanissetta.

Nel territorio di Niscemi è stata ritrovata e posta sotto sequestro anche una area di 400 metri quadrati dove erano stati abbandonati rifiuti di ogni genere, anche di natura pericolosa.

La Capitaneria di porto effettuerà altri controlli per accertare eventuali responsabilità di entrambi i comuni nella cattiva gestione dei siti in questione.

Articoli correlati