Anche Gela conoscerà la “Dance Ability”, a portarla in città Emanuela Ventura

Pronta ad approdare anche a Gela la “Dance Ability”, grazie all’idea di Emanuela Ventura, gelese di origine, ma romana di adozione, dove ha avuto modo di studiare danza negli anni e di frequentare di recente un corso di formazione per insegnanti di Dance Ability.

Si tratta di una tecnica che permette a persone abili e disabili di incontrarsi per danzare insieme, un vero e proprio percorso di ricerca che sfrutta le abilità fisiche ed espressive di ogni singolo individuo. Nata negli Stati Uniti d’America, la “Dance Ability” non è un’attività di danza terapia, ma un’espressione artistica e creativa che coinvolge tutti, senza limiti di età né necessità di un percorso artistico alle spalle, permettendo ai normodotati di apprezzare e conoscere il modo “particolare” di espressione dei disabili e a questi ultimi di relazionarsi non solo con altri disabili, ma soprattutto con i normodotati. Un progetto ambizioso che partirà proprio dalle scuole primarie e quindi dai più piccoli, con l’obiettivo di dar vita alla fine del corso a una grande parata per le vie della città, con il sostegno e l’appoggio dell’amministrazione comunale, così come accaduto di recente a Roma, dove si è svolta la Street Parade a cura di Alito Alessi all’interno di Fuoriposto – Festival di Teatri al Limite.