Ancora Grande Jazz al teatro Eschilo: venerdì il chitarrista Francesco Buzzurro

Continuano gli appuntamenti con “Il Grande Jazz” al Teatro Eschilo di Gela. Venerdì 8 gennaio sarà la volta del chitarrista siciliano Francesco Buzzurro, che si è già esibito in duo con Antonella Ruggiero. Si tratta del terzo appuntamento della rassegna che porta la direzione artistica di Alfredo Lo Faro, e che ha visto sul palco dell’Eschilo il sassofonista Francesco Cafiso, oltre alla cantante Antonella Ruggiero. Francesco Buzzurro è stato definito da Ennio Morricone “tra i più grandi al mondo perché capace di far fruire a tutti la musica colta”, e sul palco dello storico teatro comunale per presentare il suo live per chitarra sola “One man Band”. Il chitarrista affianca alla passione per la musica classica, una profonda ricerca nell’ambito Jazz, che fonda con la musica popolare, in un approccio quasi orchestrale.  Sul palco dell’Eschilo Francesco Buzzurro proporrà i suoi proverbiali arrangiamenti trascendentali di successi di artisti come Gershwin, Chick Corea, Dizzy Gillespie e Jobim, oltre a presentare alcune sue composizioni originali tratte dal suo ultimo disco “Il quinto elemento”, dedicato ai quattro elementi della natura.

 

“Sono orgoglioso di suonare al Teatro Eschilo di Gela – ha detto  Francesco Buzzurro – Un teatro giovane ma gestito con il coraggio di chi crede nel valore indubbio della cultura come elemento fondamentale della formazione umana, e mi riferisco soprattutto alle giovani generazioni. Il mio concerto rappresenta il desiderio di raccontare la mia storia artistica offrendo a tutti la mia visione della performance solistica, intesa come intenso scambio di emozioni tra me, la mia chitarra e il pubblico”.

 Il chitarrista ha  collaborato con l’Orchestra Jazz Siciliana e con l’Orchestra Sinfonica Siciliana e condivide il palco con mostri sacri del jazz internazionale e con alcuni tra i più noti esponenti del pop italiano. È autore della colonna sonora della docu-fiction dei fratelli Muccino “Io Ricordo” e delle musiche per lo spettacolo teatrale di Gianfranco Jannuzzo “Girgenti Amore Mio”. Chitarrista di confine e fuori dagli schemi, tiene seminari unificati di chitarra classica e jazz all’University of Southern California di Los Angeles. È docente di Chitarra Jazz al Conservatorio di Salerno e tiene masterclass in Italia e all’estero.

 

La rassegna “Il Grande Jazz” nasce con lo scopo di contribuire al meritato riscatto di Gela attraverso un mezzo potente come l’arte. Per l’appuntamento finale, il 29 gennaio, è prevista una ricca scaletta di musicisti d’eccezione che coinvolgeranno il pubblico del Teatro Eschilo con intimi momenti solistici e appassionanti jam session. A concludere la serata sarà l’ospite d’onore Fabio Concato, tra le più belle certezze della nostra musica d’autore e molto legato al jazz, che ha saputo ritagliarsi uno spazio importante per le sue canzoni narrando con delicatezza e ironia le piccole grandi storie della quotidianità.

 

È possibile acquistare i biglietti per i concerti de “Il Grande Jazz” presso il botteghino del Teatro Eschilo, nei punti vendita e nei circuiti TicketOne e Tickettando (www.ticketone.it – www.tickettando.it) o telefonando ai numeri 0933.911892 – 3455880580.