Ancora un riconoscimento per l’atleta gelese paralimpica Monica Contrafatto

Continua a dare lustro alla città di Gela, il caporalmaggiore e atleta paralimpica Monica Contrafatto, medaglia di bronzo alle Olimpiadi di Rio de Janeiro vinta nei 100 metri di atletica, categoria T42.

L’atleta gelese é stata insignita del Distintivo dello Sport concessa dal Capo di stato maggiore della difesa agli appartenenti alle Forze armate italiane, ai corpi armati dello Sport che si sono distinti nello sport. Non avrebbe mai immaginato Monica, quando si é arruolata, che lo sport le avrebbe dato grandi soddisfazioni.

Lei ha deciso di rimettersi in e di correre, dopo l’incidente in Afghanistan in cui perso la gamba, raggiungendo il podio assieme a Martina Cairone, l’atleta dagli occhi blu che lei guardava in TV nella stanza di ospedale in cui era stata ricoverata. Dopo aver ricevuto la medaglia al valore da parte dell’esercito, la sua via é stata un crescendo di riconoscimenti.