Antonio Giudice, candidato a sindaco di “Noi con Salvini”, sarebbe stato attivista di M5S

Antonio Giudice, candidato a sindato della città di Gela con “Noi con Salvini”, sarebbe  stato un attivista locale del Movimento cinque Stelle. Lo avrebbe reso noto il segretario nazionale e coordinatore in Sicilia del movimento Angelo Attaguille. Secondo quanto pubblicato su Gds,  Giudice è un imprenditore  che avrebbe fatto parte dell’associazione antiracket di Gela “Gaetano Giorndano”, e del meetup “I Grillini di Gela”. “Antonio giudice, ama la sua Gela, la conosce bene e ha tutte le carte in regola per governare la sua città, vista la sua esperienza nell’antiracket” avrebbe detto Attaguille. Secondo quanto riportato dal quotidiano regionale, “Antonio Giudice ha iniziato a occuparsi di delinquenza giovanile e di baby killer a fianco del giudice Roberto De Felice. Nel 2013 l’auto del padre sarebbe andata a fuoco nel 2013 e la madre di Giudice, sarebbe morta di infarto miocardio”.  

Articoli correlati