Approvata la delibera sul PUMS, i gruppi consiliari contro la giunta: “Ancora una volta abbiamo sopperito alle vostre mancanze”

“Ancora una volta il Consiglio comunale ha dovuto fare ricorso alla sua esperienza per sopperire alle deficienze della giunta municipale”. Così i gruppi consiliari del PD, Adesso Gela, Polo civico, Megafono e gli indipendenti Carmelo Casano e Giovanni Panebianco sull’approvazione della delibera con la quale è stato adottato il PUMS (Piano Urbano della Mobilità Sostenibile).

“Il lavoro svolto in sinergia con i tecnici del Comune – si legge in una nota – ha permesso di arrivare a una soluzione che ha salvato la possibilità per Gela di avere un piano strategico per il futuro della città, in quanto la delibera preparata dall’amministrazione comunale, come ribadito dal segretario generale della seduta, presentava vizi di illegittimità”.

L’adozione del Piano permetterà ai cittadini, subito dopo la pubblicazione, di presentare entro il termine di trenta giorni osservazioni all’atto.

“In tal modo – continua il comunicato – assicuriamo la partecipazione alla formazione dell’atto di tutti coloro che ritengono di apportare modifiche e migliorie al PUMS. La giunta municipale – si legge ancora – aveva portato un atto che mancava di un passaggio fondamentale, cioè proprio quello di consentire ai cittadini di presentare osservazioni”.

Una volta acquisite, le osservazioni saranno riscontrate dal settore competente per poi essere trattate nelle commissioni consiliari competenti ed essere discusse subito dopo in Consiglio comunale, al quale spetterà l’approvazione definitiva dell’atto.

Questo Piano permetterà al Comune di accedere a finanziamenti regionali, statali ed europei al fine di effettuare gli interventi infrastrutturali che proietteranno la città nel 2020, con l’auspicio di fare di Gela una realtà moderna e con una mobilità sostenibile.