Arancio: Di Maio convochi un Tavolo tecnico per Gela. Sa dell’area di crisi complessa?

“Mi chiedo se il ministro del lavoro Luigi Di Maio sia a conoscenza dell’esistenza dell’area di crisi complessa di Gela e  soprattutto perché non abbia ancora convocato il tavolo tecnico”.  Questo quanto affermato dal deputato regionale Pd Giuseppe Arancio.

“Sono passati più di quattro anni dalla chiusura dell’ex raffineria di Gela – ha aggiunto il deputato gelese –  ed appare sempre più urgente fare il punto  sulla situazione e sui circa 25 milioni di euro di investimenti previsti dall’accordo quadro tra Governo nazionale e Governo regionale.

Per il deputato Arancio è  indispensabile procedere al rifinanziamento della misura,   anche se irrisoria rispetto alle necessità , e programmare  una riconversione ecocompatibile indispensabile per un territorio che ha già pesantemente pagato in termini di Salute. Solo così  sarà possibile riqualificare  e  creare posti di lavoro   indispensabili a far ripartire l’economia del comprensorio.

Il ministro Di Maio non perda più tempo – conclude il parlamentare – convochi il tavolo senza fare l’errore commesso  durante l’incontro regionale di martedì 2 ottobre   quando  gli unici assenti sono stati i sindacati”.