Aria nella pancia, come eliminare il problema? Consigli e rimedi

Gonfiore, meteorismo, dolore addominale: l’aria nella pancia è un fastidioso disturbo che interessa molte persone e per motivi più disparati. Infatti l’intestino è un organo molto sensibile che risente di numerosi fattori, per cui è anche difficile identificare bene il problema. Vediamo alcuni consigli.

 

CAUSE DELL’ARIA NELLA PANCIA

Si stima che oltre il 15% della popolazione tra i 20 e i 40 anni soffra di meteorismo, un problema che può diventare fonte di disagio e imbarazzo. Sono le donne a essere maggiormente colpite da questo disturbo, a causa delle variazioni ormonali che influenzano l’intestino.

Un’elevata presenza di gas intestinali può essere dovuta a una gran varietà di cause patologiche e non: dalla celiachia all’aerofagia, dalla sindrome del colon irritabile alla cattiva digestione, dalla stitichezza ai diverticoli, da un’alimentazione ricca di alimenti che stimolano la fermentazione intestinale alla semplice alterazione dell’equilibrio della flora batterica.

Il consumo di bevande gassate e/o zuccherate, masticare spesso i chewingum, la mancanza di attività fisica e il fumo, inoltre, incidono e peggiorano tale condizione. Anche l’ansia e lo stress sono tra le cause principali dell’aria nella pancia. L’intestino, infatti, è considerato un “secondo cervello” e come tale reagisce alle emozioni.

 

COME ELIMINARE L’ARIA NELLA PANCIA?

In commercio esistono diversi rimedi farmaceutici per ridurre il gonfiore addominale, dei preziosi aiuti da associare a uno stile di vita attivo e a un’alimentazione adeguata. Quelli a base di carbone vegetale sono particolarmente efficaci nell’ eliminare l’aria nella pancia, come Eucarbon di Giuliani che è in grado di contrastare l’eccessiva produzione di gas e riequilibrare l’attività intestinale.

Questo integratore alimentare sfrutta le virtù del carbone vegetale, noto proprio per via delle sue proprietà assorbenti in grado di catturare aria, tossine e batteri in eccesso immagazzinandoli nelle feci. Contiene inoltre anche altri estratti vegetali tra cui foglie di senna e rabarbaro, che agiscono sulla regolarità intestinale, finocchio e olio essenziale di menta piperita che aiutano a eliminare i gas intestinali in eccesso.

Oltre ai prodotti specifici c’è ovviamente da curare l’alimentazione. Innanzitutto sono da evitare gli alimenti industriali lievitati e troppo ricchi di zuccheri. No anche a salse (come il ketchup e la maionese) e a tutte le bevande gassate e ricche di aria, dalla birra al frappè. Sono concessi, ma limitatamente: latticini, insaccati, frutta secca, legumi (meglio se decorticati) e alcuni tipi di verdura come cipolla, peperoni, rape, cavolo e verza.

Via libera, invece, a tutte le altre tipologie di verdura e frutta, carni magre, pesce, uova, formaggi stagionati, yogurt e cereali. Molto utili alcune tipologie di tisane che aiutano a espellere i gas, come quelle a base di finocchio o menta. Un prezioso aiuto è apportato anche dai fermenti lattici che ripristinano il corretto equilibrio della flora batterica intestinale.

Infine, è buona norma adottare alcune semplici abitudini: mangiare lentamente evitando di parlare a bocca piena, non sdraiarsi subito dopo cena e non fumare.